Dov'è

finita

l'avventura?

L'avventura esiste ancora o è finita per sempre??

Aiutaci a capire che cosa è davvero accaduto partecipando al concorso


CHE COS'È?

Il principino William, nella sua prima intervista, ha dichiarato che gli piace molto leggere e che legge soprattutto libri di avventura.

Si, ma dove li trova?

Usa quelli vecchi, di London, di Kipling, di Ryder Haggerd?

L'avventura sembra scomparsa, non ci sono piu' i film western, resiste solo Tex, non c'e' alcun Salgari all'opera.

E allora cerchiamola noi, con un concorso, al quale si partecipa cosi':

Raccontando un'avventura vera, emozionante, vissuta, degna degli avventurieri del passato.

Raccontando un'avventura totalmente inventata, come faceva Salgari, che non si muoveva mai di casa.

Raccontando le avventure vere che nessuno si aspetterrebbe di conoscere: nate nel cortile del condominio, in un fine settimana, dietro quella certa siepe in fondo al viale.

Lamentando la fine dell'avventura e spiegando perche' non c'e' piu'.

Spiegando che cosa ci vorrebbe, oggi, per far rinascere l'avventura: nuove abitudini, nuove idee, nuovi sentimenti.

Raccontando la vita di un eroe vero ma poco conosciuto, vero ma di cui non si sa quasi nulla: come quell'italiano di Pavia che combatte' insieme a Custer contro i Sioux.

Ricordando che ci sono anche le avventuriere, come Jane Calamity, e quindi raccontando l'avventura, si', pero' al femminile.
 

REGOLAMENTO
  1. La partecipazione e' aperta a tutti i ragazzi di tutte le scuole medie.
  2. Occorre narrare un'avventura avente una lunghezza massima di 50 righe e una larghezza di 80 colonne per riga.
  3. L'avventura deve essere inviata esclusivamente per posta elettronica all'indirizzo guercino@kidslink.bo.cnr.it come FILE DI TESTO, avere come OGGETTO il titolo dell'avventura ed avere in testa, ogni volta, la seguente scheda:

  4.  

     

    -----------------------------------------------------------------

    CONCORSO: AVVENTURA

    NARRATORE: cognome e nome dell'alunno

    CLASSE:

    SEZIONE:

    SCUOLA:

    COMUNE:

    E-MAIL:

    ----------------------------------------------------------------------------------

  5. Si possono inviare testi scritti individualmente o a gruppi e si possono inviare una o piu' avventure.
  6. I testi andranno inviati entro il 27 febbraio 1999.
  7. Un'apposita commissione della scuola "il Guercino" valutera' i testi e premiera' i piu' significativi in base ai criteri indicati.

  8.  

     
     

    Le migliori avventure saranno raccolte in una pubblicazione



    CRITERI DI VALUTAZIONE



    Sono stati individuati i seguenti criteri di valutazione:
     

    Originalità

    Capacità narrativa

    Caratteristiche formali e strutturali del testo
     
     

    Per ogni criterio e' stato stabilito di assegnare un punteggio da 1 a 10 (1=minimo, 10=massimo).
     

    Coordina il progetto la scuola Media il Guercino.
     



    IDEAZIONE

    Nato da un'idea del professor ANTONIO FAETI, ordinario di Letteratura per l'infanzia all'Università di Bologna, il concorso cerca di avviare una riflessione sul genere letterario "Avventura", che, attualmente, è poco presente nella narrativa per ragazzi. L'iniziativa tende a verificare quali siano i canoni dell'avventura per i giovanissimi di oggi, in quali contesti la rivivono o se sia davvero finita.