La Chiesa di San Domenico

Partendo da Piazza Maggiore e percorrendo via dell'Archiginnasio, si arriva a Piazza Galvani. Da lì si percorre un piccolo tratto di via Farini e si raggiunge piazza Cavour. Imboccata via Garibaldi si sbuca in piazza San Domenico pavimentata di ciottoli secondo l'antico uso bolognese. La piazza è caratterizzata dalla famosa chiesa di San Domenico, (iniziata in epoca comunale e ripresa nel quattrocento) dalle colonne votive, dalle tombe di Egidio Foscherari e di Rolandino di Passeggeri, giurista bolognese e maestro dello studium, noto

per aver tenuto testa, in un duello epistolare, a Federico II, il quale minacciava di distruggere la città se non fosse stato liberato il figlio Enzo, fatto prigioniero durante la battaglia della Fossalta. Questa chiesa è una delle più importanti chiese di Bologna e sede dell'ordine dei predicatori domenicani.La chiesa di S. Domenico è molto famosa per l'Arca di S. Domenico contenente i resti del Santo.