LA STORIA DEL
PALAZZO E DELLA PIAZZA DELLA MERCANZIA

Il palazzo fu realizzato dalla sistemazione di ben 3 case. Nel 1382 il Comune di Bologna decise che il Foro dei Mercanti, cioè il Tribunale che giudicava tutte le questioni tra venditori e compratori, avesse una sede degna dell'importanza delle varie Società d'Arte. In origine era un ufficio della dogana con una loggia per lo scarico merci. Nel 1887 circa fu restaurato da Alfonso Rubbiani. La seconda Guerra Mondiale portò danni sia alla Piazza che al Palazzo: una bomba inesplosa fu fatta brillare dai Tedeschi nel 1943; crollò la parte sinistra del palazzo e venne ricostruita nel 1949.