La vita di S.Petronio

Petronio nacque nell'anno 370, da nobile famiglia romana. Trascorse la sua giovinezza a Milano, dove il padre occupava una importante carica. Ancora giovane, per la sua grande sapienza, gli vennero affidati dall'imperatore Onorio difficili incarichi in Spagna e in Francia. Ebbe onori, ricchezze e fama, ma ben presto Petronio preferì dedicarsi agli studi religiosi. Vestì l'abito sacerdotale, fece lunghi viaggi in Oriente, visitando i luoghi del martirio di Gesù, poi tornò in Italia.
Nell'anno 432, era morto a Bologna il Vescovo (Felice) e un gruppo di nobili bolognesi chiese a papa Celestino I un degno successore. Si dice che il Pontefice ebbe in sogno l'ordine da San Pietro di
nominare Petronio vescovo di Bologna. E così fece. Petronio venne accolto con grandi feste dai bolognesi. Egli, al vedere la città semidistrutta dai Barbari, si mise all'opera per riedificarla. Fece costruire numerose chiese, nuove case, scuole e ospedali. Ai confini della "sua" piccola Bologna, egli pose 4 Croci, invocando sulla città ricostruita la protezione del Signore. Dopo quasi vent'anni di opere sante, il Vescovo Petronio morì il 4 Ottobre dell'anno 450. Fu sepolto nella Basilica di Santo Stefano.