Elisa Foschini

 

ATTIVI E INTERATTIVI:
ESPERIENZE DI UTILIZZO DELLE RETI INFORMATICHE
IN ISTRUZIONE

 

Tesi di laurea in
Sociologia dell'educazione
(Prof.ssa Graziella Giovannini)

Università degli Studi di Bologna
Facoltà di Scienze Politiche (sede di Forlì)

Forlì, 19 novembre 1997

  

 


 Indice

 

Premessa

Parte prima: Un quadro introduttivo

Capitolo I Dalle incisioni su pietra ai sussidiari

1.1. Introduzione

1.2. Cultura e ricordo: le risorse delle comunità orali

1.2.1. L'apprendistato

1.3. Invenzione della scrittura e conseguenze sul linguaggio, sulla società e sull'organizzazione del sapere

1.3.1 Scrittura e apprendimento

1.4. Gli ideali della modernità

1.4.1 L'individualismo

1.4.2 La scuola fino a ieri

Parte seconda: La svolta costruttivista e le prospettive e tecnologie più recenti

Capitolo II La crisi del vecchio modello scuolacentrico

2.1. Un'ampia revisione culturale

2.2. I media elettrico-elettronici come antagonisti della scuola

2.3. La rivoluzione cognitivista

Capitolo III Una sfida per la scuola?

3.1 Conflitto e riproduzione

3.2 Descolarizzare la società

3.3 "Descolasticizzare" la società

Capitolo IV Una formazione "di rete"

4.1. La scuola senza muri

4.1.1 Come implementare il policentrismo?

4.2 Una pluralità di strumenti didattici

4.2.1. Come implementare la pluralità di tecnologie per l'apprendimento?

Capitolo V Vincoli e possibilità di una formazione on line

5.1. Introduzione

5.2. Il reperimento di informazioni

5.2.1. Il WorldWideWeb

5.3. La produzione in proprio di materiale da rendere disponibile e visibile on line. Il Web Publishing

5.4. Interazione e apprendimento collaborativo

5.4.1. Le modalità di comunicazione sincrona

5.4.1.1. Le chat lines testuali

5.4.1.2. La condivisione di applicazioni

5.4.1.3. Il Desktop Conferencing

5.4.2. La comunicazione asincrona

5.4.2.1. La posta elettronica

5.4.2.2. Le mailing lists

5.4.2.3. I newsgroups

5.5. Alcune perplessità

Capitolo VI Tappe verso un uso intensivo della telematica nella didattica

6.1. Cenni introduttivi

6.2. Oltre ogni previsione

6.3. La nascita del WorldWideWeb

6.4. La normativa per l'adozione di multimedia e telematica nella scuola: il caso italiano

6.4.1. Gli sforzi del passato recente

6.4.2. Il "Programma di sviluppo delle tecnologie didattiche nel periodo 1997-2000"

6.5. Lo zibaldone delle scuole in rete

6.5.1. I primi passi

6.5.2. L'avvento di Internet

6.5.3. L'esperienza "pionieristica" di Kidslink

Parte terza: Un monitoraggio dei siti delle scuole italiane

Capitolo VII Scuole italiane e WWW: la telematica al servizio dell'apprendimento

7.1. Un criterio per la selezione delle esperienze: la produzione in proprio di materiale didattico

7.2. Fonti e modalità di catalogazione

7.3. Uno sguardo alle cifre

7.3.1. Le scuole medie superiori

7.3.2. Le scuole medie inferiori

7.3.3. Le scuole materne ed elementari

7.3.4. La presenza in rete per tipo d'istituto

7.3.5. La distribuzione sul territorio

Capitolo VIII Alcuni progetti

8.1. Introduzione

8.1.1. I siti "di servizio"

8.2. Kidslink. Le scuole bolognesi in rete

8.2.1. Un ipertesto a più mani: Gegeo

8.3. L'IRRSAE Emilia Romagna

8.3.1. Le orme dell'uomo

8.4 La presentazione in rete del progetto ministeriale per l'introduzione del multimedia nelle scuole: il sito di Multilab

8.4.1. Insieme alla scoperta della fitofenologia: "Una pianta per amico"

8.5. Le scuole della Comunità Europea si incontrano: Web for Schools

8.5.1. Eurogame: un gioco di simulazione di management ideato dall'ITC Mattei di S. Lazzaro di Savena (Bo)

Conclusioni

Glossario

Bibliografia


Elisa Foschini

E-mail: foschini@kidslink.bo.cnr.it