LA MODA NEL RINASCIMENTO

Gli splendori del rinascimento mettono l'italia alla testa del mondo civile, la pongono anche come "Regina della moda".

Le donne, in questo periodo, portavano una gonna lunga arricciata unita ad un corpetto attillato con ampia scollatura quadrata e maniche riccamente lavorate; le pettinature erano semplici sulla fronte alta, ma i loro ornamenti, veli, nastri, reti di perle, erano superbi.

Una delle caratteristiche salienti di abiti maschili e femminili erano erano i tagli nella stoffa, fatti sulle maniche, i corpetti ecc... per mostrare la fodera di colore contrastante o la sottoveste di lino; particolarmente evidenti lo furono sui larghi calzoni corti degli uomini.

L'abbigliamento maschile era completato da giubbe, "Cappe palandrone" e "Tabarri", berretti di forme svariate sui capelli tagliati a zazzara, allungata dietro. Uomini e donne eccedevano nell'uso di monili, cosmetici e profumi, nel compiacimento per le novità raffinate, calze e guanti.

I guanti nel Rinascimento diventarono piu' che altro segno di lusso, fatti di stoffa o maglie di seta, o di pelli, ricamati, profumati, con molti anelli sovrapposti. Napoli e Firenze ne ebbero il primato della produzione. Bambole eleganti vestite ed acconciate come figurini di moda servivano per far conoscere il gusto Italiano. L'uso di intessere fili d'oro ai tessuti, pregiati(sete, velluti, broccati) rese ancor piu' preziosi gli stessi, tanto che essi vennero usati anche come premio per vincitori di gare, di corse, di palii.

Ogni donna usava la borsetta, alla cintura, in genere floscia, a sacca di forme diverse: alcune semplici, altri assai complicate, chiuse in genere con cordoni. Diffusissimo era l'uso di gioielli di finissima fattura, anelli, braccialetti, collane, fibbie, medaglie ecc.... la loro preziosita'consisteva non solo nel materiale, ma soprattutto nel lavoro a cesello, intarsio, incrostazione (pietre preziose su oro e argento). Si crearono così altresì preziosi orologi di piccole dimensioni che venivano portati dentro la borsetta o appesi ad una catena; raffinati pettini, in genere d'oro fissarono i capelli, vennero ornati anche di fili di perle e di pietre preziose variamente disposte.

La biancheria intima, continuava a limitarsi al camicione piu' o meno adorno indossato di giorno e di notte.