L'età in cui visse Apuleio
Cronologia



ADRIANO
117-138 d.C.

regno di ADRIANO: successe a Traiano; oculato amministratore, istituì i quattro giudici consolari itineranti per l'amministrazione della giustizia in Italia, fece codificare l'Editto perpetuo, abbandonò parte delle conquiste fatte da Traiano in oriente, mentre, per meglio governarla, divise la Dacia in tre province. Legò il proprio nome a grandi opere pubbliche (Mole Adriana, Vallo di Adriano). Favorì la fusione fra cultura greca e cultura romana.
E' attivo Floro.121-122 ca.: muore Svetonio. 125: nasce Apuleio. 127 ca.: muore Giovenale. 129: nasce Galeno. 130 ca.: nasce Aulo Gallio



ANTONINO PIO
138-161

regno di ANTONINO PIO: figlio adottivo di Adriano, assicurò all'impero un periodo di pace, contenendo la pressione barbarica e facendo costruire il vallo di Antonino in Britannia. Incrementò la spesa pubblica.
150 ca. Nasce Dione Cassio in Bitinia. 160 ca. Nasce Tertulliano

161-169
LUCIO VERO, adottato da Antonino Pio, fu associato all'impero da Marco Aurelio. L'esercito di Lucio Vero sconfisse i Parti e ne invase i territori, ma a questo non fece seguito la creazione di una nuova linea di frontiera

 

 



MARCO AURELIO
161-180

MARCO AURELIO, adottato da Antonino Pio, ne sposò la figlia Faustina. Regnò fino al 169 col fratello di adozione Lucio Vero. Filosofo stoico, scrisse i Ricordi (o Colloqui con sé stesso). 161-167: gerra contro i Parti condotta da L. Vero. 165: venne ricostituita la provincia della Mesopotamia.166: epidemia di peste in Italia. 166: Quadi, Marcomanni e Iazigi attraversarono il Danubio, sconfissero le truppe di frontiera, penetrarono profondamente nell'impero arrivando ad Aquileia. Fra alterne vicende furono poi sconfitti dai Romani sul Danubio nel 179.
165-166 ca.: muoiono Aulo Gellio e Appiano. 170: muore Frontone, maestro di Lucio Vero e di Marco Aurelio.
COMMODO
180-192
regno di COMMODO, figlio di Marco Aurelio. Concluse la pace coi Marcomanni. Cercò di mantenere inalterato il contenuto d'argento del denarius e, attraverso un calmiere, di tenere bassi i prezzi. Assunse il titolo di Ercole romano, favorendo il culto della propria persona. Ribattezzò la cittą di Roma con il nome di "Colonia commodiana". Dominato dai favoriti, venne assassinato in una congiura. Nel corso del 193 si susseguirono cinque imperatori: dapprima venne acclamato imperatore E.Pertinace. Dopo aver governato per tre mesi venne ucciso dai pretoriani che riconobbero come imperatore D.Giuliano, ma in altre province vennero acclamati altri tre imperatori: S.Severo (Pannonia), P.Nigro (oriente) e C.Albino (occidente). Si impose poi Settimio Severo che regnò dal 193. Nel 180 muore Apuleio.