Le opere di Le Courbusier

Villa Stein, fronte posteriore; 1927.

Garches, sobborgo residenziale ad ovest di Parigi.

Villa Savoye; 1929-1931.

Poissy, città sulla riva sinistra della Senna, ai margini della foresta di Saint-Germain.    

                                         

Unité d'habitation; 1947-1952.

Marsiglia. Questo progetto comprende circa 400 alloggi e tutti i servizi necessari alla vita della comunità, dai negozi ai parcheggi, dall'asilo per i bambini agli spazi per gli esercizi fisici, ai luoghi di svago: una specie di villaggio autosufficiente.

                                                                               

Cappella di Notre-Dame-du-Haut; 1950-1955

Ronchamp, presso Belfort.

Le superfici si plasmano verticalmente e orizzontalmente, inserendosi nello spazio mediante andamenti curvilinei (concavi o convessi) e con spigoli acuti, come una grande scultura astratta; in questo modo le strutture chiare delle pareti sono perfettamente in armonia con la massa scura del tetto. Ai volumi dell'esterno corrisponde lo spazio interno, illuminato in maniera ugualmente differenziata dalle aperture che sfondano le pareti e dalle vetrate create dallo stesso progettista.

Progetto non realizzato

Ospedale di Venezia: si sarebbe trattato di un edificio mosso nelle sue componenti e piantato su pali, come le palafitte lagunari, così da creare una reciproca compenetrazione fra architettura, acqua e atmosfera, una convivenza fra uomo e natura.