Jean-Baptiste Camille Corot

Vita

Jean-Baptiste Camille Corot nacque a Parigi nel 1796, dopo esser stato avviato al commercio dai genitori, a ventisei anni ottenne il permesso di studiare presso alcuni pittori neoclassici che lo avviarono alla pittura paesaggistica anche se fondamentale per la sua evoluzione fu il viaggio che compì a Roma nel 1825. Durante questo suo primo soggiorno in Italia, durato ben tre anni, fu attratto sia dalla campagna romana che dagli antichi monumanti. Negli anni seguenti tornò in Francia e la girò in lungo ed in largo fino all' arrivo a Chartres dove ne dipinse la cattedrale. Decisivo per la sua formazione fu il secondo soggiorno italiano del 1834 infatti, nelle opere di questo periodo, la luminosità, quasi impalpabile del pulviscolo, crea un'armonia tonale che nel contempo ne esalta i valori plastici. Ritornò in Francia facendo mostre per poi ritornare in Italia. Ottenuto il successo nel 1850 intensificò la produzione negli ultimi anni della sua vita, morirà nel 1875, girò l' Europa dipingendo molti paesaggi e monumenti con intatta limpidezza di osservazione e fresca sensibilità per gli effetti vibranti del colore la cui luce si ritroverà negli impressionisti.