Il Museo Goggenheim sorge da un invaso stretto e, al di sopra di una lunga fascia orizzontale, si svolge allargandosi dal basso verso l'alto, quasi irraggiandosi. La scelta della forma potrebbe avere un significato simbolico: il cerchio per Wright esprime l'infinito; l'espandersi del cerchio potrebbe essere il valore dell'arte contenuta nel Museo, che, dal chiuso del contenitore, si riserva su tutti, Ma in realtà, come in tutte le sue opere, la forma esterna è dettata da quella interna: il Museo non è costruito, come tutti gli altri, da una serie di stanze consecutive ma da uno spazio unico circolare, illuminato da una grande cupola centrale, lungo il perimetro del quale sale una rampa continua a spirale che produce gradualmente lo spettatore al cospetto delle opere esposte.