Le opere di Carrà

   Ritmi d'oggetti  

 Carrà si allontana da ogni forma di  naturalismo per ricercare le segrete  analogie fra le linee, dimostrando una  chiara simpatia per le opere cubiste.                          

La galleria di Milano   


 La rappresentazione è un po' confusa, risulta  difficile riconoscere l'elemento oggettivo, ma  sono pur sempre le linee a mantenere una  solidità che non va oltre l' impianto del  quadro.                                                               

       

                                                                                                                         

 I funerali dell'anarchico Galli  

"Vedevo innanzi a me la bara tutta coperta di garofani rossi ondeggiare minacciosamente sulle spalle dei portatori; vedevo i cavalli imbizzariti, i bastoni e le lance urtarsi, sì che a me parve che la salma avesse a cadere da un momento all'altro in terra e i cavalli la calpestassero". Con queste parole Carrà descrive la forte emozione che ricevette ai funerali dell'anarchico Galli degenerati in una grande rissa tra polizia e dimostranti.