Stazione di Santa Maria Novella, Firenze

La stazione di Firenze è una stazione "di testa" e non "di passaggio", ossia è un terminale. Questo giustifica il fatto che i binari costituiscano un fascio troncato in corrispondenza della facciata, alla quale sono ortogonali e determina inoltre la planimetria dell'edificio, composto da tre corpi principali: i due laterali, che fiancheggiano i binari, sono uniti a quello principale ad angolo retto.

Chiesa di San Giovanni Battista, Firenze

L'opera rasenta l' "informale", dal momento che presenta un'assoluta libertà e complessità, tanto della planimetria, quanto dei rapporti volumetrici esterni e spaziali interni. E' una forma che sembra nascere dalla sola fantasia dell' autore, eppure c'è anche qualcosa di "organico" infatti il movimento apparentemente incontrollato della struttura si accorda armoniosamente con i colli vicini.