Oddone di Conteville, conte del Kent e fratellastro di Guglielmo il Conquistatore, era arcivescovo di Bayeux, città della Francia normanna. Scudiero e braccio destro di Guglielmo finì per combinargliene tante da essere mandato perfino in prigione. Fu lui, comunque, a commissionare l'arazzo che doveva essere appeso alle pareti della nuova cattedrale, in modo da celebrare la straordinaria impresa di Guglielmo, ma anche dello stesso Oddone, che si ritagliò nella vicenda un ruolo importante che forse non ebbe mai. Nell'immagine Oddone, che come religioso non portava armi, incita alla battaglia, brandendo una mazza.