home testo autore personaggiluoghi/tempifocus trama analisisuspense

La suspense in "Strada buia"

La costruzione del testo

La costruzione del testo, con l'inserimento di varie anacronie, strategicamente disposte quali elementi riaffioranti a motivare l'ansia, a confermare angosce e sospetti, contribuisce ad accentuare il meccanismo psicologico della paura.

Nella prima parte del testo si alternano speranze e frustrazioni rispetto a situazioni concrete di difficoltà oggettiva, prevale l'ego razionale, ma nel momento in cui il personaggio si adatta alla nuova condizione e può finalmente"permettersi il lusso di pensare" si rende conto che il suo disagio non è collegato alla situazione contingente, ma affonda le sue radici in un ricordo che credeva rimosso.

La personalità dell'uomo e i piani della narrazione si sdoppiano: da un lato la logica e l'argomentazione, dall'altro l'emotività e la consapevolezza della propria incapacità di gestirla, anche perchè in realtà nessuna delle rassicurazioni della ragione appare completamente convincente.

Nello svolgimento della vicenda sia gli eventi, sia gli stati d'animo del personaggio paiono infine volgere verso una soluzione positiva, ma un colpo di scena finale lascia il lettore sconcertato.

Elementi di codice

Per quanto riguarda gli aspetti inerenti il codice la suspense si esplica attraverso la scelta lessicale, da un lato, e l'andamento ritmico-sintattico della lettura.

La scelta lessicale è l'elemento di superficie più evidente: addirittura il testo presenta alcuni campi, o meglio, aree semantiche tipiche e ricorrenti; così inquietudine, disagio, timore, paura, terrore o i monemi lessicali che li compongono, si succedono in un climax ascendente che percorre tutto il testo.

Ma anche l'alternanza di timori e autorassicurazioni si concretizza nell'alternanza dei termini; prevale su tutto, comunque, una sensazione negatività che si esprime in un uso massiccio delle negazioni, che campeggiano nelle frequenti litoti, ma anche laddove il messaggio dovrebbe essere positivo e rassicurante.

Quando poi il narratore annuncia elementi particolarmente significativi, che fanno presagire un pericolo incombente, compare l'iperonimo per eccellenza, il termine Cosa che lascia il lettore nell'attesa di identificare con chiarezza quanto accadrà, protraendo, a volte per parecchie righe, la sua attesa.

Ancora la suspence protratta fino alle sue estreme conseguenze, quando un'ellissi finale suggerisce la conclusione tacendola.

Dal punto di vista propriamente ritmico-sintattico si può osservare che a un andamento agile e fluente si alterna un periodare molto breve e spezzato. Così le pause , le cadute della voce, indotte nella lettura, sottolineano i rallentamenti tipici della suspense, così come l'uso frequente dei due punti e della paratassi per asindeto.

E' interessante segnalare la presenza nel testo di domande sia fattuali, a sottolineare il dubbio, l'incertezza, sia retoriche che sottolineano le certezza o le autorassicurazioni.

Da ultimo la presenza di un segno d'interpunzione forte come i puntini di sospensione testimonia la precisa volontà di rallentamento del ritmo tipico della suspense.

Elementi ansiogeni - il contenuto

Il testo trova il suo sviluppo nella progressiva evoluzione di un comune disagio, collegato ad una situazione iniziale di obiettiva difficoltà, verso l'ansia, fino a trasformarsi in autentico terrore.

Gli elementi ansiogeni iniziali appartengono alla sfera del quotidiano:

A questi fattori di obiettiva difficoltà si sommano le componenti psicologiche, che, per quanto il personaggio sia estremamente razionale, giocheranno un ruolo determinante nell'insorgere della paura e nella sua rappresentazione attraverso la suspense.

Innanzi tutto

La vastità e vacuità del luogo a tratti possono indurre un situazione agorafobica.

Infine l'alternanza di stati d'ansia, di cedimenti verso l'irrazionalità e le continue, quanto inutili autorassicurazioni, la progressiva presa di coscienza dell'incapacità di gestire attraverso la logica le proprie paure ancestrali, trascineranno il protagonista ad una attenzione sempre più spasmodica verso l'ambiente circostante alla ricerca delle tracce dell'oscura minaccia che incombe su di lui, in una spirale di paura sempre più profonda, fino allo scioglimento finale della vicenda.

home testo autore personaggiluoghi/tempifocus trama analisisuspense

Last modified on 24/05/96