Parte dell'abilità dell'amanuense consisteva nel far rientrare perfettamente nella pagina le parole del testo scritto, senza lasciare spazi bianchi troppo evidenti e soprattutto senza sprecare preziosa pergamena. Occorreva quindi misurare dapprima la pagina, segnare la zona destinata al testo e tracciarvi delle linee di guida. Bisognava poi lasciare lo spazio destinato all'iniziale miniata (img), poichè essa veniva realizzata al termine della copiatura. Per ottenere un buon lavoro era necessario un accurato studio preliminare e gli Anglosassoni scrivevano appunti e pianificavano la stesura dei grossi volumi su tavolette cerate, usando uno stilo di metallo o di osso dal lato acuminato per scrivere e da quello piatto per cancellare.