I pennarelli , o penne a punta di fibra, sono stati inventati negli anni Sessanta, anche se, in realtà, differiscono pochissimo, come principio, dai pennelli di canna usati 5000 anni fa dagli amanuensi egiziani. Nel pennarello, infatti, uno stelo di materiale assorbente fa da serbatoio per l'inchiostro; la punta dello stelo, parte integrante del serbatoio, contiene sottili canaletti attraverso i quali fluisce l'inchiostro non appena la punta stessa tocca il foglio.