Le penne d'oca e i pennini d'acciaio sono mezzi di scrittura lenti, che richiedono di intingere di continuo la penna nell'inchiostro. La penna stilografica ha decisamente trasformato il mondo della scrittura a mano: grazie al piccolo serbatoio interno lascia fluire lungo il pennino la giusta quantità di inchiostro. Le penne stilografiche sono state inventate in Europa verso il 1800. Come contenitore dell'inchiostro, costituito da una soluzione di coloranti naturali vegetali come l'indaco, veniva usato un tubicino che scorreva all'interno di uno stelo metallico. A meno, però, che il colorante non venisse macinato molto fine, l'inchiostro finiva sempre per otturare il pennino. La prima vera penna stilografica fu inventata nel 1884 da Edson Waterman.                                                                                          

Nell'immagine che segue penne stilografiche e matite a mina degli anni Venti: le plastiche a molti colori prodotte dall'industria Du Pont ne hanno rivoluzionato l'aspetto.