[Previous] [Top] [Next]

capanna capanna

CAPANNE PREISTORICHE

L'abitazione dell'uomo paleolitico è la capanna. La sua costruzione si basava su uno dei principi che si riveleranno tra i più fecondi per la storia delle costruzioni: la distinzione tra un'ossatura destinata a reggere i pesi e a dare all'edificio la sua forma, e una copertura che può essere di materiale meno resistente. Essa era costruita per lo più con tronchi, rami, ossa e rivestita di pelli e frasche. Delimitava uno spazio chiuso che proteggeva dal vento e dalla pioggia e all'interno si poteva mangiare e dormire. Un' apertura nella copertura del "tetto" permetteva la fuoriuscita del fumo provocato dal fuoco.
L'uomo di questo periodo non si muoveva mai da solo perchè sarebbe stato troppo debole di fronte ad un grande animale. Un gruppo invece poteva preparare molte trappole per catturarlo e del resto un solo animale di notevoli dimensioni era sufficiente per sfamare molti uomini. Questi piccoli gruppi comprendevano di solito dai venti ai cento membri, come si è potuto dedurre dal numero dei focolari di ogni comunità e si spostavano da una località all'altra con accampamenti stagionali.

menu