GRUPPO n.3

"Per una rinnovata centralità dello studio della storia attraverso la sperimentazione di un curricolo unitario nell'ambito della scuola elementare e della scuola media"

SCUOLA MEDIA STATALE GALILEO FERRARIS

Scuola polo per la storia di Modena

Via Divisione Acqui,160 - 41100 Modena

Tel 059/373339 – Fax 059/373374

a cura di William Garagnani

DATI INFORMATIVI

  1. Scuola: S.M.S. "G. Ferraris" in collaborazione con il X Circolo di Modena
  2. Utenza : i docenti della G. Ferraris e del X Circolo
  3. Luogo e data della realizzazione: scuola media statale G. Ferraris - biennio 1997-1999 ideazione e realizzazione del progetto (dall’anno scolastico 1999-2000 è in corso la sperimentazione su campo sempre presso la G. Ferraris e le elementari del X Circolo)

CONTENUTO TEMATICO

  1. Contenuti tematici: - rapporto tra psicologia dell'età evolutiva e storia - ruolo del testo di storia - trasversalità della storia - problema della periodizzazione - laboratorio di storia contemporanea - riforma dei cicli della scuola di base e sperimentazione di nuovi curricoli di storia in prospettiva giuridica
  2. Obiettivi: - fare storia in modo metodologicamente corretto, garantendo agli alunni la possibilità di apprendere per problematizzazioni, ipotesi, indagini, interpretazioni delle fonti, approfondimenti, verifiche, valutazioni critiche - recuperare tempi adeguati allo studio della storia contemporanea (rendendo vera e possibile la C.M. del 4/11/1996) - affermare l'importanza dell'insegnamento della storia nel processo formativo della scuola di base
  3. Destinatari: docenti della G. Ferraris e del X Circolo
  4. Personale coinvolto: docenti della G. Ferraris e del X Circolo. Consulenze di storici, ispettori scolastici, dirigenti di case editrici scolastiche e di presidi
  5. Progettazione di istituto

DESCRIZIONE DEL PERCORSO

  1. Analisi dei bisogni - attraverso: a) la pratica quotidiana dell'insegnamento; b) riunioni monodisciplinari e per classi parallele; c) incontri tra insegnanti delle elementari e delle medie
  2. Motivazione - sono emersi nei ragazzi tre bisogni primari: a) l'eliminazione delle ripetizioni degli stessi programmi all'interno del ciclo dell'obbligo; b) la conoscenza degli eventi storici più vicini; c) la costruzione attiva del percorso conoscitivo attraverso la metodologia del laboratorio

ARTICOLAZIONE DELLE FASI DI ATTIVITA'

  1. Strategie di sviluppo del progetto: a) dalla individuazione dei bisogni primari alla stesura del progetto inteso ad affrontarli, attraverso riunioni a vari livelli; b) organizzazione di un corso di aggiornamento per la verifica delle ipotesi formulate dal progetto
  2. Predisposizione ed uso di materiali e di strumenti: a) riproduzioni del testo del progetto; b) ricerca e raccolta di progetti analoghi nati nella scuola italiana; c) stesura di sintesi scritte delle conferenze degli esperti del corso di aggiornamento
  3. Uso di risorse esterne: a) instaurazione di un rapporto di consulenza sul progetto e collaborazione per la sperimentazione su campo con alcune delle principali case editrici di testi scolastici (responsabili editoriali e autori); b) incontro con funzionari scolastici di livello provinciale, regionale e nazionale
  4. Prodotto realizzato: progetto finale per l'avvio della sperimentazione
  5. Corsi di aggiornamento:

anno scolastico 1998/1999 "La riorganizzazione degli studi storici per la terza media dedicata al ‘90

anno scolastico 1999/2000 "La seconda metà del ‘900 nel laboratorio multimediale di storia: L’ipertesto di storia" (parte prima)

anno scolastico 2000/2001 "La seconda metà del ‘900 nel laboratorio multimediale di storia: l’ipertesto di storia" (parte seconda)

RISULTATI ATTESI

  1. creare rapporti di continuità nei contenuti e nei metodi tra scuola elementare e scuola media
  2. sviluppo della motivazione allo studio della storia
  3. realizzazione di un laboratorio multimediale per un percorso di studi che non utilizzi solo il libro di testo
  4. recupero di tempi per dedicare veramente il terzo anno allo studio del novecento