GRUPPO n.4

UN PROGETTO DI RICERCA AZIONE SULLE CLASSI PONTE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI BRISIGHELLA (RA)

a cura di Paola Pescerelli e Maria Letizia Visani

L’intervento dell’insegnante Paola Pescerelli ,relativo al curricolo di matematica, si articolerà sulle tre diverse fasi di studio e ricerca affrontate dall’Istituto Comprensivo di Brisighella a partire dall’a.s. 97/98.

1) IL LAVORO DI RICERCA-AZIONE:

Col progetto di R.A. S.O.G.N.O (Studio Operativo di Gestione di una nuova Organizzazione) si sperimentano nuove forme di autonomia didattica, di ricerca e di sviluppo attraverso una cultura di progetto che continua tuttora a caratterizzare il lavoro curricolare all’interno della scuola intervenendo in particolare modo sulle classi ponte (materna/elementare-elementare/media).

Si farà riferimento ,in sintesi e attraverso lucidi, alle tappe fondamentali della progettazione: ANALISI DEI BISOGNI, OBIETTIVI DEL PROGETTO, COME REALIZZARLI MODIFICANDO L’ORGANIZZAZIONE (metodologia, verifiche, tempi, spazi, aggregazioni allievi/docenti).

Verranno presentati i LABORATORI DI GIOCHI MATEMATICI e i moduli didattici relativi all’area matematica.

Si farà riferimento a come la FLESSIBILITA’ CURRICOLARE abbia consentito di variare il curricolo in rapporto alle esigenze formative del contesto, e a come la FLESSIBILITA’ DIDATTICA abbia dato la possibilità di scelte differenziate nel campo dell’organizzazione.

2) UN CURRICOLO IN VERTICALE

Durante l’a.s. 98/99 l’I.C.S. avvia un’indagine per discipline che ha avuto come risultato una prima definizione di un curricolo verticale comune ai tre ordini di scuola relativo all’area matematica.

Il curricolo verticale era stato definito per obiettivi.

3) VERSO UN CURRICOLO PER COMPETENZE

Durante l’a.s. 99/00 l’indagine disciplinare ha condotto alla stesura di una griglia di analisi condivisa dai tre ordini di scuola.

Lo statuto della disciplina "matematica" è stato analizzato attraverso:

Si sono presi in esame l’oggetto, il linguaggio, l’ermeneutica, la metodologia della ricerca, la trasferibilità, il nucleo dello statuto.