In questa, come nelle altre scene di adlocutio scolpite sul fregio, è posto in evidenza quel rapporto di familiarità e di stima reciproca che costantemente lega il principe all'esercito nel vario svolgimento delle due guerre daciche.