SENATUS POPULUSQUE ROMANUS IMP(ERATORI) CAESARI DIVI NERVAE F(ILIO) NERVAE TRAIANO AUG(USTO) GERM(ANICO) DACICO PONTIF(ICI) MAXIMO TRIB(UNICIA) POT(ESTATE) XVIII IMPERATORI VI CO(N)S(ULI) VI P(ATRI) P(ATRIAE) AD DECLARANDUM QUANTAE ALTITUDUNIS MONS ET LUCUS TANT[IS OPE]RIBUS SIT EGESTUS
Il Senato e il popolo romano [hanno dedicato questa colonna] all'imperatore Cesare, figlio del divo Nerva, Nerva Traiano Augusto, Germanico [cioè vincitore dei Germani], Dacico [vincitore dei Daci], Pontefice Massimo, insignito per diciotto volte della potestà tribunizia, sei volte acclamato imperatore, console per sei volte, padre della patria, per mostrare di quanta altezza fosse il monte e il luogo che fu sgombrato per opere così grandi.