Eureka

Il sistema autore "Eureka II"
di Alessandro C. Candeli


Prendi e porta a casa
Preleva il file d'istallazione del sistema autore "Eureka II" (EUNET.EXE 284KB)
Preleva il file d'istallazione delle lezioni su Tito Livio (LATSAB1.EXE 84KB)



Installazione del sistema autore sul disco rigido C:\

  1. Crea nella radice del tuo disco rigido C:\ la directory EU. In dos il comando sarebbe: MD C:\EU.
  2. Preleva dalla rete salvandolo nella dir C:\EU il file EUNET.EXE cliccando sulla riga: Preleva il file d'istallazione del sistema autore "Eureka II" (EUNET.EXE 284KB)
  3. scollegati dalla rete Internet
  4. entra in c:\eu e scrivi: EUNET (seguito da INVIO). In questo modo darai inizio all'espansione del file autoscompattante EUNET.EXE che hai appena prelevato dalla rete e salvato sul tuo disco rigido in C:\EU
  5. dalla directory C:\EU scrivi: eu (seguito da INVIO). In questo modo eseguirai il programma EU.BAT che il sistema autore Eureka.

Le password di accesso

Per accedere al Modo Autore e alle Funzioni accessorie è richiesta una password di primo livello. In partenza la password di primo livello è ATTILA, mentre quella di secondo livello, richiesta per accedere a talune funzioni distruttive è TOPTOP. Entrambe possono essere cambiate in qualsiasi momento dall'utente che farà bene, tuttavia, a non dimenticarle.

Installazione delle lezioni in rete sul disco rigido C:\

  1. Prima d'installare un gruppo di lezioni in una directory (p.e. C:\EU) del tuo disco rigido devi avervi installato il sistema autore Eureka II. In altre parole, installa sempre le lezioni nella stessa directory dove si trova già il sistema autore Eureka II.
  2. Preleva dalla rete salvandolo nella stessa dir (p.e.C:\EU) dove hai già installato Eureka il file contenente le lezioni che desideri cliccando sulla riga corrispondente in "Prendi e porta a casa". Per esempio se tu volessi prelevare le lezioni su Tito Livio dovresti cliccare sulla riga: "Preleva il file d'istallazione delle lezioni su Tito Livio (LATSAB1.EXE 84KB)"
  3. scollegati dalla rete Internet
  4. entra in c:\eu e scrivi il nome del file di lezioni che hai appena prelevato dalla rete (seguito da INVIO). Per esempio: LATSAB1 .In questo modo darai inizio all'espansione del file autoscompattante che contiene le lezioni su Tito Livio chee si trova sul tuo disco rigido nella stessa directory del sistema autore (p.e. C:\EU)
  5. Se vuoi attivare subito una delle lezioni installate entra in C:\EU e scrivi EU per attivare Eureka poi
  6. scegli il comando n° 1 del Menu principale "Lezioni in c:\EU" per vedere l'elenco delle lezioni disponibili
  7. scegli il comando n° 2 "ESEGUE una lezione" e alla richiesta del nome della lezione che vuoi eseguire inserisci il nome puro e semplice senza suffisso. Per esempio se tu volessi eseguire SINTAX.LEZ, scrivi soltanto SINTAX, non SINTAX.LEZ

Che cosa è "Eureka II"

Eureka II è un sistema autore o, se si preferisce, un attrezzo pensato per facilitare la costruzione di lezioni interattive da eseguire al computer. Durante una lezione Eureka l'esecutore dialoga con il computer che gli propone sullo schermo brevi testi informativi o esemplificativi, figure, domande sull'argomento della lezione. Attende la risposta, la giudica, procede in caso di successo o ripropone la domanda una seconda volta dopo aver fornito un aiuto. Nel caso di un duplice insuccesso fornisce la risposta corretta, assegna un punteggio e procede secondo questo schema fino alla fine della lezione.

Terminato il primo giro, Eureka II offre all'esecutore l'opportunità di affrontare nuovamente LE SOLE DOMANDE FALLITE, procedendo in modo selettivo fino al completo successo o all'abbandono per stanchezza della partita da parte dell' esecutore. Nel corso della intera esecuzione, inoltre, registra in modo trasparente all'utente tutte le risposte fallite, le richieste di risposta corretta, il numero di ripetizioni ecc. fino al successo finale e all'abbandono. I dati cosi' raccolti vengono registrati per una successiva analisi e stampa e comprendono anche il nome dell'esecutore, la data, i tempi di esecuzione di ciascuna domanda, dell' intera lezione e un punteggio assoluto e percentuale fondato sul numero di tentatativi occorsi per raggingere il successo finale. Un compito corretto e valutato, in altre parole.

Per chi è?

In modo esecutore

Per studenti capaci di servirsi in modo elementare della tastiera per scrivere le risposte nell' eseguire una lezione preparata per loro da altri

In modo autore

Per insegnanti e studenti guidati da un insegnante che vogliano costruire lezioni interattive su qualsiasi argomento che richieda un ripetitore paziente e imparziale disposto a seguire il passo mutevole di esecutori di capacità e conoscenze molto varie, senza stancarsi o interrompere la lezione per mancanza di tempo.

Abilità richieste

Per costruire una lezione Eureka II non occorre alcuna competenza di programmazione, ma è indispensabile una buona conoscenza dell' argomento su cui s'intende preparare la lezione, chiarezza e sinteticità espressiva, capacità di fornire indicazioni ed esempi chiarificatori e, soprattutto, una spiccata abilità nel formulare le domande senza ambiguità e imprecisione. Occore, inoltre, la capacità d' immaginare tutte le possibili risposte sensate alle domande poste per poter fornire ad Eureka la possibilità di discriminare le risposte corrette da quelle inaccettabili senza fare brutta figura. La costruzione di nuove lezioni da parte di studenti si è rivelata un' attività didattica di grande valore.

Quali computer?

Eureka II è pensato per agevolare la costruzione rapida di lezioni da parte di persone esperte sull' argomento della lezione da costruire, ma prive d'interesse per gli arcani della programmazione e si accontenta di computer modesti che funzionino con il sistema operativo MS-DOS. Qualunque PC scolastico IBM-compatibile va bene, si potrebbe dire, semplificando.

Uso delle lezioni in rete

L'uso delle lezioni prelevate dalla rete è libero, ma non puoi né modificarle, né appropriartene, né ricavarne denaro ad alcun titolo. Sono e rimangono proprietà dell'autore che le ha scritte. Puoi, però, installarle ed eseguirle per fini educativi anche su tutte le macchine di un laboratorio scolastico e fornirne copia agli studenti per un loro uso domestico.
L'esecuzione di una lezione consiste nel seguire passo per passo le istruzioni che compaiono sullo schermo cercando di fornire delle risposte corrette ai problemi che le domande pongono. Per facilitare le prime esecuzioni è presente una breve introduzione, divisa in paginette sfogliabili in avanti e a ritroso che rammenta le poche e intuitive mosse da eseguire durante una lezione. Leggere l'introduzione le prime volte che si esegue una lezione non è tempo del tutto sprecato, nonostante l' intuitività delle procedure.

Creazione di lezioni nuove

Pur non richiedendo alcun uso di linguaggi di programmazione, la costruzione di lezioni nuove è molto più complessa della semplice esecuzione. Essenzialmente consiste nell' individuare contenuti e confini di un argomento e trascriverlo in una serie ordinata d' informazioni, esempi (testuali e grafici) che guidino l' esecutore al compito di rispondere correttamente ai problemi posti attraverso le domande. Al creatore di una lezione spetta anche il compito di fornire al sistema Eureka II un modello di confronto sul quale misurare, domanda dopo domanda, le risposte testuali aperte fornite dall' esecutore. La sagace formulazione delle domande e dei relativi modelli di confronto è la chiave di successo di una lezione. E' una tecnica che di solito si apprende gradualmente facendo tesoro delle manchevolezze che si evidenziano nel corso della esecuzione da parte degli studenti.
Per partire è consigliabile eseguire più volte le tre lezioni: TUTOR, SCRIVI e MOD pensate per addestrare il neo-autore all' uso del sistema Eureka II. Le lezioni sono presenti fra il materiale che compone il sistema e sono compresse all'interno del file EUNET.EXE. In altre parole, sono subito disponibili fin dal momento dell installazione di Eureka II .  Per errore non erano presenti, ora ci sono. Scusate.
Una volta appresi i rudimenti costruttivi è bene cimentarsi con qualche breve e smplice lezione di prova, lasciando lo sviluppo di argomenti complessi ad un momento successivo, quando si siano acquisite una maggiore disinvoltura e padronanza dello strumento.

Pubblicazione in rete di nuove lezioni

Il sistema autore Eureka II è stato posto in rete insieme con alcune lezioni di libero uso con l'esclusivo intento di offrire uno strumento per la creazione di lezioni interattive adoperabili per fini educativi nelle scuole fornite di computer modesti, ma di un grande patrimonio di competenza ed esperienza didattica. Tuttavia se le lezione create da insegnanti e studenti restassero confinate nelle scuole dove sono state pensate, costruite ed usate, gran parte del loro potenziale educativo andrebbe perduto.
Questo spazio sulla rete si offre, pertanto come raccoglitore e vetrina per le lezioni sviluppate nelle scuole. E' un luogo di libero scambio dove portare e dal quale prendere materiale didattico di libero uso al pari degli ipertesti presenti in altre pagine di questo stesso sito.
Invia le lezioni sviluppate con Eureka II e mettendole in questo modo a disposizione attraverso la rete di chiunque ne voglia fare un libero uso educativo senza fini di lucro. Tutte le lezioni pubblicate in questa pagina restano di proprietà del loro autore che è l'esclusivo responsabile del loro contenuto.

Proprietà ed uso

Il sistema autore Eureka II è di proprietà esclusiva di Alessandro C. Candeli che ne è l'unico autore. Nel renderne disponibile l'uso esclusivamente per finalità educative a soggetti che abbiano titolo a svolgere tale finalità in modo pubblico si riserva di perseguire chiunque si appropri della sua opera in toto o in parte o ne faccia un uso improprio o ne ricavi vantaggio economico. Nel declinare qualsiasi responsabilità sui contenuti delle lezioni da altri create per mezzo di Eureka II, si riserva inoltre il diritto di modificare l'opera quando lo ritenga opportuno o revocarne l'uso a suo esclusivo giudizio.


This page is mainteined by Alessandro C. Candeli posta per Candeli. Last modified on 18.12.96.