LS E. Fermi - BO

Didattiche per la formazione del cittadino europeo


Nota preliminare

Dal 1979 è stato attuato al Liceo Fermi un "Corso sperimentale europeo ad indirizzo storico", che è arrivato a comprendere 2 sezioni (i-p).

Tale Corso ha posto al centro della propria azione la "formazione del cittadino europeo"; facendone insieme natura specifica, chiave dell'intero svolgimento didattico e delle iniziative istituzionali (quali: partecipazione alla G.E.S annuale e ad altre iniziative europee; viaggi/soggiorno/scambi annuali nei Paesi della U.E).

Un gruppo di docenti del Corso I ha poi dato vita al Corso informatico-linguistico (a tutt'oggi: H). Sia il settore informatico/telematico, sia lo studio delle lingue, sia i viaggi di istruzione nei Paesi della U.E. ed altre iniziative di carattere europeo si sono ampiamente estesi in questi anni nel Liceo, soprattutto per impulso del Corso di specifico indirizzo.

Tale Corso è oggi ad esaurimento, restandone solo due classi nell'anno 96/97.

Iniziative in atto e in progetto

Fra le attività nell'ambito europeo che sono venute maturando in questi anni, si è segnalato il collegamento con la scuola sperimentale di Silla (Valencia), soprattutto attraverso la visita/scambio e ospitalità/collaborazione organizzativa nella nostra città di un gruppo ogni anno di studenti di quella scuola.

Dalla scuola di Silla è venuta quindi nel '95 la proposta di adesione al progetto "Socrates"; analoga richiesta è pervenuta dalla scuola media "P. Matteucci" di Granarolo, già gemellata con Baignere de Bigorre (Francia del Sud).

I1 Corso H, che ha aderito con noi (I) a questa proposta, è attualmente in fase di scambio culturale con il Liceo europeo di Marsiglia (Francia del Sud).

Nell'ipotesi della scuola di Valencia, il progetto potrebbe/dovrebbe collegarsi al terzo Paese "mediterraneo"; quindi, con Atene, che è stata meta più volte dei nostri viaggi di istruzione con le classi prime.

I1 Corso I e il Corso H "riverserebbero" nella nuova iniziativa le rispettive esperienze in campo europeo, linguistico, di viaggi e scambi, nonché le relative competenze e interessi, anche nel settore informatico/telematico .

I1 progetto di massima, presentato all'interno del Liceo ai docenti interessati, e inoltrato a Valencia (in via di inoltro a Marsiglia) è il seguente.

AZIONE COMENIUS (SOCRATES)

Titolo del progetto :

"Didattiche per la formazione del cittadino europeo"

Concetto riassuntivo:

Ricercare, avvalendosi anche delle esperienze già realizzate, gli strumenti didattici opportuni per la formazione di giovani con una sensibilità e formazione adatta all'Unione Europea. L'azione si svolgerà sia all'interno delle scuole di riferimento del progetto, sia attraverso incontri, comunicazione - sia a livello docenti sia di docenti e studenti.

Studenti interessati-età

Scuola media "Matteucci" di Granarolo: 11-14

Licei di Bologna (Fermi), di Valencia (Silla) e, nell'ipotesi, del Sud della Francia e di Atene: 14-19.

Partner:

IB.S.Guarner, Silla (Valencia-Espana); Scuola Media "Matteucci" di Bologna (loc.Granarolo) - Corsi 1-H Liceo Sc.St. E. Fermi-Bologna (Italia) - Liceo Eur. Marseille (Fr) - in prog. Liceo di Atene (da contattare/confermare). Rif di base per la azione: Fermi di Bologna (Italia) tel.O51/346941- 40138 Bologna-fax: 051.

Dati del Liceo Fermi

Mediamente 1400/1500 studenti - 130 docenti

In zona urbana, servita da autobus.

Coord. del progetto proff. G. Venturi - E. Sentimenti

Riferimenti dl esperienza specifica:

Attività del Corso europeo a indirizzo storico del Liceo dal 1978/1979

Attività di visite/scambio con il Liceo di Silla (Valencia), a seguito dl scambio docenti, da sette anni; visite/soggiorno nei vari Paesi europei, docenti/studenti, comprese Francia del Sud e Grecia.

NB - Seguono altre informazioni, con maggiori dettaglio; ulteriori dati verranno forniti a richiesta.

(a cura del coord. del progetto, prof. Giampaolo Venturi)

Comunicazione tra i partner

Le comunicazioni fra le parti avvengono attualmente via telefonica/fax/posta normale.

I1 progetto, che dovrebbe essere realizzato fra il 1997 e 1999, verrà raccolto in "assemblaggio" delle risultanze delle parti e divulgato sia all'interno, sia "fuori", attraverso edizioni cartacee. Non è da escludersi l'uso di altri strumenti (sulla scorta delle esperienze già fatte per le iniziative europee del passato): audiovisivi o sistema computer (es.: Internet)