LE STORIE ETIOPICHE di Eliodoro
Cherea e Calliroe
Ephesiaka
Dafni e Cloe
Leucippe e Clitofonte
Le Etiopiche

Questo romanzo di Eliodoro (datato fra il III° e il IV° secolo d.C.) racconta, con un'elaboratissima tecnica narrativa e molti spunti filosofici, la storia dell'amore di Teagene, nobile tessalo, per Cariclea, figlia del re Etiope, affidata in custodia al tempio di Apollo come sacerdotessa, perché, a differenza degli etiopi, è nata di carnagione bianca. I due si incontrano a Delfi e si innamorano non appena si vedono. Fuggiti per potersi sposare e vivere insieme, sono catturati dai briganti. Cadono successivamente nelle mani degli Etiopici, che li prendono come vittime da sacrificare per ringraziare Elios e Selene della loro vittoria sui Persiani. Quando i due stanno per essere sacrificati, Cariclea si fa riconoscere come loro principessa e figlia del Re d'Etiopia. Fa abolire i sacrifici di esseri umani e i due giovani possono finalmente sposarsi, divenuti sacerdoti di Elios e di Selene.