Capitolo X

Ma non la chiamò. La corsa all'ospedale, Alan era già in coma. Non era riuscito a stargli vicino neanche negli ultimi momenti della sua vita. Che cosa gli avrebbe detto Alan? Non l'avrebbe mai saputo. Era disperato. Dopo il funerale si rifugiò nello studio, non voleva vedere nessuno. Dolore, rimorso, si sentiva svuotato, solo quei flash gli scorrevano nella mente. Dopo qualche giorno si ricordò che doveva telefonare a Valentina, ma non poteva farlo, stava troppo male. Una volta prese in mano il telefono, ma appena sentì la sua voce, riattaccò:  non sapeva che cosa dire. Da allora, però, si ritrovò a pensare sempre più spesso ai giorni trascorsi insieme a lei a Milano. punto.jpg (2786 byte)

frecciasx.jpg (866 byte)                                                                 frecciadx.jpg (847 byte)

copertina     incipit      racconto     capitoli       personaggi