Capitolo IX

Dopo settimane, quante erano passate?- Tom, sono Patrick. -Finalmente ti fai sentire, ti ho cercato dappertutto, ma dove sei? Sono a Milano, da un'amica. -Hai visto Alan di recente?Non riesco a trovarlo.- E' proprio per lui che ti cercavo. -Perch, cosa gli successo? -Aveva ricominciato a bere, forte. Due sere fa, era ubriaco, ha avuto un incidente in macchina, all'ospedale, grave, vuole vederti. -Nooooo... vengo subito, prendo il primo volo!   Valentina: -Ti ho sentito molto agitato al telefono, successo qualcosa di grave? -Alan . -Cosa ha fatto? -Sta male, devo partire immediatamente. -Vengo con te. No, potresti peggiorare tutto, Alan si era innamorato di te, te ne eri accorta, no? Non stato per il lavoro che partito all'improvviso, quando ci ha visto baciarci, scappato a Londra. Pensavo riuscisse a superare da solo la delusione e invece.. -Ma che cosa successo? -E' all'ospedale, devo andare. -Chiamami subito -S, s, per se...spero di fare in tempo. -Sei sconvolto, ma non colpa tua. -Invece s, lasciami perdere. -E ci lasciamo cos? -Non posso parlare con te adesso, devo pensare a lui, cerca di capire. -Io capisco, ma tu chiamami. punto.jpg (2786 byte)

frecciasx.jpg (866 byte)                                                                  frecciadx.jpg (847 byte)

copertina     incipit      racconto     capitoli       personaggi