Yoshiro Tanaka 
Yoshiro Tanaka

"...il tizio sbarcato ieri sera da un cargo proveniente dall' isola. Aveva l'aria di un paguro che cerca una conchiglia nuova. L'altra gli deve essere diventata stretta in fretta. Ha pagato con un cip bancario robusto: un Omnigolden a copertura illimitata....doveva essere un mago, se non era un matto che aveva fregato un pezzo praticamente introvabile e invendibile perfino nel giro più stretto degli ICE-crackers di Grenada. L'ultra-slim era sua personale, e lui sapeva cosa farsene."


L'ultra-slim

"Era un guscio di carbonio e titanio,... quello con cui fanno gli esoscheletri. E se lo vuoi sapere, dentro c'ero uno Stradivari della rete. Mi ci gioco le palle. Ce ne saranno un centinaio al massimo, e tutte in mano alle zaibatsu, che io sappia. Mai vista prima in un bar in mano a un tizio nudo, dico senza guardie del corpo e tutto l'armamentario che si muove intorno a un gioiello del genere."