William Gibson : l'autore

William Gibson, americano, vivente, ha raggiunto una grande notorietà e collezionato una messe di premi letterari con il suo primo romanzo Neuromante del 1985. I suoi numerosi libri sono ristampati nelle collezioni tascabili di best-seller in tutte le lingue, italiano compreso. Il suo primo racconto Frammenti di una rosa olografica contiene già quella "complessa sintesi di moderna cultura pop, alta tecnologia, tecniche letterarie d'avanguardia" che caratterizzano tutta la sua successiva produzione. Grande riconoscimenti ha riscosso la serie l'Agglomerato a cui appartiene oltre a New Rose Hotel, (1983) anche Johnny Mnemonic (1981) ed il celebre La notte che bruciammo Chrome (1981) che da il titolo all'antologia di racconti in traduzione italiana che li contiene.

Il successo di questi racconti "...sta nella loro capacita di evocare un futuro credibile...ricavato in maniera riconoscibile e dolorosa dalle moderne situazioni sociali. ...Un compito difficilissimo che molti scrittori di fantascienza hanno evitato di affrontare... con il loro spaventoso proliferare di storie sul dopo-olocausto, di fantasie di spada-e-magia... in cui imperi galattici crollano molto opportunamente nella barbarie" .

L'antologia "La notte che bruciammo Chrome" (1995) di cui fa parte New Rose Hotel e' pubblicata in Italia nella collana Oscar Best seller di Mondadori.
Le citazioni sono tratte dalla introduzione di Bruce Sterling.
La traduzione italiana e' di Delio Zinoni.