Alla home page IRRE ER

Precedente Inizio Successivo

Alla ricerca della suspense antica

Per avere un'idea più precisa di ciò che ci siamo proposti di cercare, partiamo da una semplice caratterizzazizione della narrativa in cui la suspense ricopre un ruolo importante.

Mystery Story, umbrella term for a type of fiction with several subgenres, including the detective story, the police procedural, and romantic suspense, a derivative of the gothic novel. All of these types of fiction deal with crime, usually murder, and its successful solution. suspense arises in the course of seeking that solution, which places the detective, or others in pursuit of the villain, in danger, and often places innocent victims in jeopardy. The element of mystery/suspense also heightens much science fiction. Mysteries also include spy stories such as the classic World War I thriller The Thirty-nine Steps (1915), by the Scottish writer and statesman John Buchan, 1st Baron Tweedsmuir; the fast-paced, sexually charged works of Ian Fleming (1908-64), who created the character of the British secret service agent James Bond; and the complicated novels of intrigue and counterintrigue by the English writer John Le Carré (pseudonym of David John Cornwell, 1931- ), including The Spy Who Came in from the Cold (1963) and Tinker, Tailor, Soldier, Spy (1974).

Another subgenre is the adventure novel, such as The Wreck of the Mary Deare (1956) or Atlantic Fury (1962) by the English writer Hammond Innes (1913- ). Still another type of mystery story is based on events never fully accounted for, the most famous being Edgar Allan Poe's The Mystery of Marie Rogêt (1842-43), based on the unsolved murder of a woman near Hoboken, New Jersey, about 1842. A later example is The Daughter of Time (1951), by Josephine Tey (pseudonym of Elizabeth Mackintosh, 1897-1952), which speculates on the role played by Richard III, king of England, in the murder of his nephews. [Enciclopedia Elettronica Encarta] (10)

Dunque gli elementi essenziali a partire dai quali si crea la suspense sono:

  1. un crimine (di solito un assassinio)
  2. la ricerca del responsabile del crimine
  3. il rischio corso da chi effettua la ricerca e/o il rischio corso da innocenti
  4. la scoperta del responsabile.

Ovviamente 2. e 3. sono interconnessi e possono presentarsi in qualsiasi ordine e/o moltiplicarsi.

Già alla luce di questi pochi elementi, troviamo nella letteratura antica racconti che li contengono. Nelle tavole che seguono si fornisce una schematizzazione di alcuni di tali racconti. Un riassunto più ampio o, per i racconti più brevi, il testo integrale è consultabile cliccando sulla riga di intestazione della tabella relativa.

Tab. 1

Daniele, 13.1-64 (Susanna e i vecchioni)
1. il crimineFalsa testimonianza dei vecchioni che accusano Susanna di adulterio
3. il rischio corso da innocentiSusanna viene condannata a morte
2. la ricerca del responsabileInchiesta di Daniele tramite interrogatorio separato dei due vecchioni
4. la scoperta del responsabileViene riconosciuta la falsità della testimonianza e i vecchioni sono condannati a morte

Tab. 2

Apuleio, Metamorfosi 10.2-12
1. il crimineAmore della matrigna per il figliastro e rifiuto del figliastro
La matrigna progetta di avvelenare il figliastro, ma per una tragica coincidenza il veleno è bevuto da suo figlio che muore
2. la ricerca del responsabileFalsa accusa della matrigna al figliastro e rischio di linciaggio di questi
3. il rischio corso da innocentiProcesso al figliastro, ma la falsa testimonianza di uno schiavo rischia di far condannare l'innocente
4. la scoperta del responsabileTestimonianza del medico che aveva preparato il veleno, che porta una prova inconfutabile di aver venduto il veleno allo schiavo
3. il rischio corso da innocentiLa prova inconfutabile si rivela inefficace perché lo schiavo non confessa
4. la scoperta del responsabileIl medico spiega che non di veleno si trattava, ma di sonnifero, per cui se il figlio è ancora vivo, si dimostrerà la colpevolezza della matrigna e dello schiavo.
Scoperta che il figlio è ancora vivo

Tab. 3

Cicerone, Pro Cluentio 179-180
1. il crimineIl medico Stratone uccide due suoi compagni di schiavitù, li butta in una cisterna, taglia il fondo di una cassaforte e ruba il denaro e l'oro contenutovi, con la complicità di un giovane schiavo
2. la ricerca del responsabileI sospetti si addensano sui due schiavi scomparsi. Tutti si chiedono meravigliati come si sia potuto segare il fondo della cassaforte. Qualcuno si ricorda che in un'asta era stato venduto un trapano. Viene fatta un'indagine presso i cassieri dell'asta e si scopre che era stata acquistata da Stratone.
4. la scoperta del responsabileIl giovane schiavo impaurito confessa il delitto. In casa di Stratone viene ritrovata una parte della refurtiva.

Tab. 4

Cicerone, Pro Sesto Roscio Amerino 64-65
1. il crimineTito Celio di Terracina viene trovato al mattino strangolato nella sua stanza, dove dormiva con i due figli
2. la ricerca del responsabileNon si trova nessuno su cui appuntare i sospetti.
3. il rischio corso da innocentiVengono sospettati i figli che dormivano con lui, perché non si crede alla loro affermazione di non aver sentito nulla perché addormentati.
4. la scoperta del responsabileIl giudice appura che quando fu aperta la porta della stanza effettivamente i ragazzi stavano dormendo. I ragazzi vengono assolti.

Tab. 5

Tacito, Annali 4.22
1. il criminePlauzio Silvano getta dalla finestra la moglie Apronia.
2. la ricerca del responsabileIl suocero lo accusa davanti a Tiberio, ma egli si difende dicendo che la moglie si è gettata di sua iniziativa. Tiberio fa un sopralluogo nella stanza da letto, dove trova le tracce di una colluttazione.
4. la scoperta del responsabileSu istigazione della propria nonna, Silvano si uccide.
3. il rischio corso da innocentiLa prima moglie di Silvano viene accusata di aver fatto impazzire il marito con veleno e malocchio, ma viene assolta.

In tutti questi racconti è tuttavia evidente una differenza sostanziale rispetto al poliziesco moderno: il colpevole è noto fin dall'inizio. Dunque la suspense è presente solo nel senso di vedere come andrà a finire la storia, non in quello di scoprire chi ha commesso il crimine. È la forma di suspense che Todorov (11) attribuisce al romanzo "nero", opponendola a quella propria del romanzo enigma.

Precedente Inizio Successivo

This page is maintained by Luciano Stupazzini (stps30k1@bo.nettuno.it)
Last modified on 07/03/96.

Ad inizio pagina