LA BICICLETTA DEL VAGABONDO

Questo modello di bicicletta è attrezzato per ogni necessità e non servono sacche, borsoni e zaini ingombranti. Quando vuoi fermarti qualche semplice operazione ti consente di avere tutto a portata di mano, a partire da una comoda tenda in cui pernottare. All'interno della canna e del sostegno della sella c'è una serie di tubi pieghevoli che costituiscono l'intelaiatura della tenda. Arrotolato nella forcella c'e il telo-tenda di materiale resistente e impermeabile. I pedali sono due piccoli fornelli componibili e le manopole, alle estremità del manubrio sono due bombolette di gas.
Il carter è un comodo porta-oggetti e la borraccia , accanto alla pompa, è termica. Il fanale è un piccolo schermo TV a cristalli liquidi e la dinamo è alimentata da un piccolo ma efficace inceneritore di rifiuti (il vagabondo è anche ecologista). La sella è un tavolino, i parafanghi tettoie e le ruote, opportunamente trasformate, servono da materassino. Per avere tutto basta solo...un po' di pazienza.
Per viaggiatori estremi, per chi vuole passare vacanze lontano dal caos della città. Serve a risparmiare, a riscoprire la natura e la tranquillità e a poter dire: "CE L'HO ANCH'IO LA BICI DEL VAGABONDO!"