La stanghetta, oggi di uso universale, nacque solo agli inizi del Settecento, e in una forma particolare. L'uso di portare parrucche, o capelli assai lunghi, rendeva scomoda una stanghetta che girasse dietro l'orecchio. I primi tipi di stanghetta si limitarono dunque ad abbracciare le tempie, e per meglio reggersi erano muniti di grossi terminali, a forma di cerchio, o di ricciolo: sono i cosiddetti occhiali tempiali. Ma subito si diffusero anche occhiali dalle stanghette lunghissime, che abbracciavano quasi l'intera testa: in questi modelli la stanghetta è sempre in due parti incernierate tra loro, sia per poterla ripiegare, sia per consentirle di adattarsi meglio alla forma della nuca.