Schema del primo tipo di orologio meccanico, motorizzato da un peso fissato a una fune o a una catena avvolta attorno a un tamburo.
Il peso con la sua lenta caduta determina la rotazione del tamburo e di tutti gli ingranaggi (ruote dentate e lancetta). Il movimento rotatorio del tamburo, che deve essere uniforme, è controllato da un dispositivo frenante che gli impedisce di ruotare a velocità accelerata sotto l'azione del peso.
I primi orologi meccanici, realizzati da un monaco tedesco attorno all'anno Mille, erano svegliarini che, invece di indicare le ore visivamente su un quadrante mediante lancetta, battevano un rintocco su di una campana ad ogni ora.