Il 24 maggio 1995 si è inaugurato il Museo Salvatore Ferragamo che dal 2 giugno dello stesso anno è stato aperto al pubblico. Il museo è situato al secondo piano di Palazzo Spini Feroni, via Tornabuoni 2, a Firenzr, e nelle sue cinque sale espone, a rotazione, una selezione rappresentativa delle oltre 10.000 scarpe che costituiscono l’intera collezione, lasciata in eredità da Salvatore Ferragamo e continuata dalla moglie e dai figli. Adiacenti alle sale espositive sono il deposito dei modelli, la biblioteca, l’archivio e la libreria. Il Museo è nato per iniziativa della famiglia Ferragamo, allo scopo di fare conoscere al pubblico di tutto il mondo, agli studiosi e soprattutto ai giovani le qualità artistiche di Ferragamo e il ruolo importante che ha ricoperto nella storia della calzatura e della moda internazionale. Nel 1985 nacque l’idea di organizzare a Palazzo Strozzi una mostra retrospettiva delle scarpe di Salvatore Ferragamo. Dopo Firenze la mostra fu allestita al Victoria and Albert Museum di Londra, nel 1987, e successivamente al Los Angeles County Museum of Arts, nel 1992, riscuotendo ogni volta il consenso del pubblico. Da qui è maturata la decisione di trasformare una mostra itinerante in un museo permanente, arricchito di una biblioteca specializzata nella storia dell’azienda Ferragamo edella calzatura.

La Collezione Ferragamo è presente in rete con un sito