Negli ultimi 3 decenni la scarpa maschile è stata per lo più comoda, con tacco basso; la scarpa femminile ha avuto fogge diverse: dalla "scarpa ortopedica", con altissima suola di sughero che si continua nel tacco, alla scarpa appuntita con tacchi sottili e altissimi, alla scarpa più sportiva, con tacco largo e appena rialzato o addirittura con suola piatta. Molto diffusa, sia per le calzature femminili che per quelle maschili è la forma della tomaia detta mocassino. Chi è giovane, soprattutto, e chi ama lo sport e la comodità, può scegliere, oggi, tra un'enorme varietà di modelli studiati apposta per il tempo libero, ma che si usano anche in città.