Precedente Inizio Seguente

Ricerca nella e per la scuola

Il convegno nazionale "Ricerca educativa, qualità e autonomia della scuola: il ruolo degli IRRSAE", tenutosi a Rimini il 14-15-16 dicembre 1995, organizzato dal MPI (Direzione Generale del Personale e degli Affari Generali Amministrativi), e dagli IRSAE, CEDE, BDP, ha dedicato ampio spazio al problema della ricerca in campo educativo.

Molti sono i segnali che portano a ipotizzare che all'interno degli istituti scolastici di ogni livello sia in atto (e non fin da ora) un notevole lavoro di ricerca. I segnali dell'avvenire di tale ricerca vanno dalla diffusa progettazione, spontanea o provocata dalla normativa, per accedere alle maggiori e differenziate risorse, alle relazioni presentate nei convegni da singoli insegnanti o da gruppi, alla presenza di insegnanti autori nell'editoria disciplinare, ecc..

Se tutto ciò pare esser assodato, al tempo stesso sfuggono sia l'esatta consistenza e distribuzione territoriale del fenomeno, sia i parametri epistemologici cui tali ricerche si riferiscono. Anche le scuole più prestigiose e blasonate nel campo della sperimentazione ex art.3, che hanno sistematicamente innovato curricoli, metodologie, procedure e strutture, spesso faticano a confrontarsi non solo col circuito della ricerca ufficiale, quasi non disponessero degli estremi sintattici della comunicazione scientifica e rivelassero una sorta di bisogno di orientamento epistemologico, ma anche con le altre emergenze sperimentali.

Precedente Inizio Seguente