Il Risone

Il riso greggio, quello raccolto in campo, è detto "risone". I granelli di risone hanno colore marrone chiaro e sono ricoperti da un guscio duro, ruvido, che si chiama "lolla". Essa, cioè la scorza ricoprente il granello, è una sostanza essenzialmente lignea. Viene adoperata quale combustibile nelle stesse riserie, per produrre energia motrice; oppure serve a costruire filtri per purificare le acque inquinate o particolari mattonelle isolanti dei rumori. Per diventare commestibili, i granelli devono essere sgusciati, ossia liberati della "lolla". Nei tempi antichi lo sgusciamento veniva ottenuto pestando con un bastone di legno il risone in un mortaio pure di legno. Sotto i colpi del bastone,...... la "lolla" si desquama, liberando il chicco di riso che può così essere macinato e cotto. ..Nel mondo l'operazione ha invece luogo in stabilimenti specializzati: le risarie. Qui il risone viene nettato dalle impurità rimaste mischiate ai granelli anche dopo i passaggi nella mietitrebbiatrice e nell'essiccatoio. Poi viene avviato alle macchine che lo liberano della "lolla", grazie all' azione abrasiva di mole rotanti a forte velocità.