Le origini del riso

Nessuno è mai riuscito a stabilire le origini del riso. Si ritiene che le varietà più antiche siano emerse oltre 12000 anni fa lungo le pendici dell'Himalaya. Vi erano diversi tipi di riso nella valle dello Yangtze, nell'Asia orientale tra il fiume Rosso e il Golfo del Tonchino, tra il fiume Mecong, il Manacei e il Golfo del Sion, dove il riso cresce ancora oggi. Molti testi antichi riportano notizie sul riso. Le prime fonti che ci parlano del riso sono state scritte circa nel sesto secolo a. C., da storici come Teofrasto o Aristibulo. Anche se le descrizioni non sono delle migliori si possono trarre alcune ipotesi sul riso in quel periodo. Per esempio : " La sua forma è simile a quella della spelta, stelo sottile e lungo che si ripiega al peso della pannocchia carica di chicchi". Un luogo molto fertile, che consentiva la coltivazione del riso, era la pianura circondata dai fiumi Tigri ed Eufrate che, durante le piene, si allagava. Anche il Nilo, straripando, lasciava humus sulla terra in modo da renderla fertile e adatta per la coltivazione di questo cereale. Vi è, però,un dubbio su come l'Egitto conobbe il riso, se importandolo o producendolo da locali coltivazioni. . Nei tempi antichi, anche se ciò ci sembrerà strano, l'Italia, oggi la maggior coltivatrice non conosceva ancora il riso.. Il fatto strano è che gli agricoltori romani non conoscessero questa coltura, ma che gli scrittori - agronomi ne narrassero. Orazio racconta che il riso era usato come decotto, ma costava molto : per questo pochi potevano permetterselo.. Il riso venne coltivato anche in Palestina, ma su un'estensione limitata a causa dell'habitat non del tutto favorevole.. La coltura del riso era assente dal Nuovo e Vecchio Testamento, mentre nel Rejmer è confermata la sua presenza. Secondo fonti non documentate, i Romani conobbero il riso dopo che la Spagna divenne provincia romana ; infatti in Spagna questo cereale sarebbe giunto con gli scambi che avvenivano tra i Paesi che si affacciavano sul Mar Mediterraneo, in particolare l'Egitto.