Waffle - Note Tecniche

La versione corrente di Waffle e' la 1.65 (del 1992) dopo tale data il software non e' stato cambiato, anche se sono state sviluppate una serie di utility e di conversione  basate sul sistema waffle .  Waffle puo' essere prelevato, nella versione originale da numerosi archivi ftp in tutto il mondo, uno di questi e' il Cnuce di Pisa.


Nell'ambito del progetto Kidslink ha operato negli anni 95-96, il gruppo di lavoro PTF  (Point Task Force) che, partendo dal Waffle_1.65,  ha cercato di semplificare e standardizzare l'installazione del software, da questo lavoro e' scaturito un Kit di Installazione di Waffle che comprende:

Il Kit di Installazione Base di circa 600 Kby puo' essere prelevato dal server Kidslink.bo.cnr.it


Partendo da questo Kit, Ivan Grossi, durante l'installazione di Waffle presso l'Istituto Salvemini di Casalecchio di Reno ha ulteriormente ampliato il pacchetto curando soprattutto gli strumenti per permettere l'accesso da casa sul server scolastico. Questo lavoro ha aggiunto al Kit di installazione Base :

Il Kit di Installazione Salvemini di circa 900 Kby puo' essere prelevato dal server

Inoltre sono stati resi disponibili sul server : 


Come procedere con l'installazione:

Normalmente per installare Waffle sono necessari 10 Minuti (se tutto va' bene e non si incontrano strane incompatibilita' , tipicamente con il modem).

Prima Installazione

Vale la pena di fare una "prima installazione di prova" sul server (bastano 2Mby di spazio disco) utilizzando il Kit-Base per prenderci un po'  la mano e capire se il prodotto puo' essere utilizzato nella propria scuola. E' consigliata la lettura del Manuale del Salvemini.

La installazione di prova puo' essere fatta con il Kit Base e seguendo le istruzioni di Installa ed Installa2

Se queste informazioni non bastano ricordate che in WAFFLE\DOCS sono contenuti altri manuali (in inglese). Un ulteriore aiuto e' disponibile da questa pagina.

Dopo l'installazione di prova potete procedere con quella definitiva. Se siete interessati a strumenti piu' efficienti per permettere l'accesso da casa sul server della scuola (con un maggior lavoro di configurazione) allora conviene acquisire il Kit del Salvemini.

Configurazione in rete:

Piu' tempo viene speso per la configurazione "di rete" in quanto bisogna pianificare il montaggio dei dischi dei client, verificare le protezioni, e ripetere alcune assegnazioni su tutte le macchine.

Lato Server:

Il problema principale riguarda la definizione dei directory:  Se possedete sul server un disco sufficientemente capiente tale da poter assegnare a Waffle (software + utenti + eventuali file) almeno 100-200 Mby allora conviene creare i directory:

tutti sotto la directory C:\WAFFLE, cosi' che quando questa viene "esportata" ad un altro calcolatore ( vista da un client come disco E:\  ) vengono visti gia' anche i directory di utente e dei file.  ATTENZIONE:  dovete cambiare sul server, nel il file \WAFFLE\SYSTEM\STATIC le voci relative.

Quindi dovete provvedere a "sproteggere" le directory (\TEMP, \USER,  \SPOOL) affinche' queste siano scrivibili da tutti i client. Le altre directory e' sufficiente siano leggibili. Questa operazione dipende dalla rete che state utilizzando, su W95  cliccando sul directory  col tasto destro - Proprieta' -(Condivisione - Condividi con nome, Lettura/Scrittura ) dovrebbe funzionare.


Lato Client:  

Dopo aver "collegato" il directory \WAFFLE del server con un vostro disco ( esempio E:\) dovete creare il directory \WAFFLE\SYSTEM  sul vostro disco C:\  e qui copiare il file STATIC.  Quindi questo file va' modificato specificando dove sono ora i directory di WAFFLE dal punto di vista del client  (sono visti sul disco E:\ )

Quindi va' modificato il file Autoexec.bat inserendo la riga

                             set waffle=C:\WAFFLE\SYSTEM\STATIC

E configurata l'icona di Heldiver per accedere alla posta. Se volete utilizzare anche sui client i comandi in formato testo (login ) , allora dovete aggiungere in AUTOEXEC.BAT nella riga path il percorso:   E:\WAFFLE\BIN


In rete !

Terminata la configurazione locale e le prime prove si deve avere l'accesso ad un calcolatore in rete che fornisca un servizio UUCP.

Per le scuole che partecipano al progetto Kidslink basta inviare un mail ai gestori del sistema Kidslink.bo.cnr.it.

Altrimenti bisogna accordarsi con uno dei (purtroppo pochi) provider che forniscono il servizio UUCP.